logo

A walk with her

“Ti sorprendono i suoi momenti di assenza, in cui lo sguardo è perso in chissà quali pensieri; uno sguardo intenso con il quale sembra voler chiedere il motivo della sua presenza; i sorrisi improvvisi che ti riempiono il cuore; i momenti della vanità in cui scompaiono brufoli e difetti; il tentennare tra certezza e indecisione” Questi appunti presi al volo, insieme alle foto, compongono un portfolio che è il racconto di una giornata, passata insieme a mia figlia, durante la quale ho cercato di fermare quei momenti che rappresentavano la mia visione della sua adolescenza. Quale livello ha il ricordo di questi momenti sta a noi deciderlo ed io ho deciso che essi dovessero restare la parte più importante del mio universo, al di sopra di qualsiasi cosa. Ho sovrapposto quindi i miei ricordi, la mia volontà di ricordare, al mio taccuino di lavoro, un taccuino importante in quel momento della mia storia personale, sfogliato al contrario, con la volontà di significare con forza che il ricordo di quel momento passato insieme, è la cosa più importante nella mia vita, del resto del mondo e quindi anche del lavoro, attività fondamentale ma che troppo spesso prevarica su ogni nostra manifestazione.